30 giugno 2019_32^ Tappa_O’Amenal➡️Santiago de Compostela_19,6 km_Galizia_736,9 km

Partiamo da O’Amenal col cielo nuvoloso e fa freddo.

Ci incamminiamo sul sentiero di fianco al nostro albergo. Lasciamo definitivamente la N-634 che ci ha accompagnato in sicurezza per tanti chilometri.

Il sentiero si inerpica subito su una collina, in un bosco. Non siamo soli. Ovunque ci sono pellegrini: davanti, dietro. Tanti ci sorpassano e tanti li sorpassiamo.

La maggior parte dei pellegrini che incontriamo ha un piccolo zainetto, perché utilizzano il servizio di trasporto bagagli.

Alcuni hanno un’andatura zoppicante. Altri li ho visti seduti in terra a medicarsi alla bell’e meglio i piedi doloranti.

È decisamente un altro mondo rispetto a quello che abbiamo visto fino a ieri, prima di immetterci sul Cammino Francese. Qui tutto parla di cammino e tutto è in funzione del Cammino.

I mojón che incontriamo sono vecchio modello e con evidenti segni di passaggio di molti pellegrini che hanno lasciato un ricordo.

Ogni tanto troviamo persino dei venditori ambulanti di gadgets, bibite e snacks. Su richiesta, appongono il timbro sulle credenziali.

A circa 3 km dalla partenza, il sentiero gira intorno all’aeroporto di Lavacolla e nel punto in cui inizia la curva di 90°, si trova un cippo coi simboli del pellegrino: la concha, il bordón e la calabaza.

Giriamo intorno all’aeroporto ed arriviamo nel paesino in cui si trova la chiesetta di San Paio. Qui facciamo apporre il timbro sulle credenziali da una gentile volontaria italiana.

i simboli del cammino sono ovunque e anche stravaganti.

Continuiamo il Cammino in direzione dell’ultima salita, quella verso il Monte do Gozo.

Sulla sommità del monte, insieme ad una marea di pellegrini, troviamo il monumento dedicato a Giovani Paolo II.

Poco distante, si trovano due grandi statue di bronzo che indicano la via per Santiago. È il monumento al pellegrino.

Da qui si inizia la discesa verso Santiago. Si attraversa tutta la periferia e si entra nel centro storico, in zona pedonale, dalla Porta do Camiño.

In ripida discesa e su un fondo tutto lastricato, arriviamo in Praza do Obradorio, davanti alla bellissima Cattedrale. Purtroppo è chiusa per restauri, si può vedere solo l’esterno.

La felicità è tanta. La missione è compiuta.

Grazie a tutti voi che mi avete seguita con costanza e interesse. Vi abbraccio!

23:37


2 thoughts on “30 giugno 2019_32^ Tappa_O’Amenal➡️Santiago de Compostela_19,6 km_Galizia_736,9 km

  1. Congratulations! Thank you very much, it seemed to us to be there with you. We could know places that may we will never visit. Big hug.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s