7 giugno 2019_10^ Tappa_Laredo➡️Bezana 🚂 Cantabria

Stamane, sveglia ad un’ora consona ad una buona colazione nel bar di fianco all’albergo. Ci siamo poi trasferiti col taxi alla piccola stazione ferroviaria di Treto che dista solo 5 chilometri da Laredo.

Sul muro laterale della stazione, impresso su piastrelle, si trova un bel disegno con la mappa del Cammino del Nord, ad indicare, probabilmente, quanto siano importanti i pellegrini e il Cammino in queste zone.

La linea ferroviaria a scartamento ridotto che collega Bilbao a Santander è stata inaugurata nel 1896 ed è elettrificata solo per un breve tratto.

Mentre eravamo in attesa del treno, arrivato puntualissimo, ci siamo divertiti ad osservare (sempre da maltrattati cittadini romani, sigh!) un controllore della stazione. Con tanto di cartellina, computer, telefono e divisa ha ispezionato nei minimi e più nascosti particolari la stazione. Annotava ogni imperfezione e la fotografava.

Neanche a dirlo, l’interno del treno sembrava uscito il giorno prima dalla fabbrica, immacolato.

Insieme a noi, è salito un ragazzo con i capelli rasta che, per come vestito, attirava l’attenzione. Il controllore, un vecchietto prossimo alla pensione e dall’aspetto ormai stanco per i lunghi anni di servizio, non appena capito che il “rasta” non aveva il biglietto, si è risvegliato dal torpore e gli ha intimato di scendere alla fermata successiva. Non dimostrava più stanchezza, ma orgoglio per la divisa che portava. Il “rasta” è sceso.

Il viaggio è stato breve, ma piacevolmente accompagnato da belle vedute sulla campagna e sui pascoli cantabrici.

I pascoli arrivano alla periferia della città di Santander, infatti vedevamo ancora le mucche brucare, quando eravamo già in vista dei primi palazzoni periferici.

Arrivati in albergo, abbiamo deciso di fare un pasto leggero, vista l’inattività di oggi, ma la scelta è stata infelice. Dalla foto, magari non si capisce, ma era tutto pessimo: crocchette surgelate, tramezzini con asparagi in scatola, Coca Cola sgasata.

Ci siamo tirati su il morale con una breve passeggiata fino alla chiesa di Santa Cruz de Besana e al suo bel cruceiro.

Gianfranco in una posa plastica, che cerca di fotografare la conchiglia:

Dopo aver fatto timbrare le credenziali all’albergue dei Pellegrini, abbiamo scelto un ristorante per la cena.

La scelta è caduta su quello che sembra sia il miglior ristorante di Bezana, guarda caso, italiano.

Ho scelto una pizza con lo speck che era deliziosa e, a seguire, un meraviglioso strudel col gelato.

Mentre scrivo, posso dire di aver avuto un ottimo miglioramento al ginocchio, dopo il riposo.

Domani faremo un terzo della tappa a piedi e due terzi in treno. Potrò così rimettere in moto la muscolatura, sperando in una completa guarigione in tempi rapidi.

Buonanotte tutti.

22:35


One thought on “7 giugno 2019_10^ Tappa_Laredo➡️Bezana 🚂 Cantabria

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s